NEWS
Notizie dal mondo immobiliare, rassegna stampa e iniziative




feedbackfeedback



Gagliardi Immobiliare Daniela Di Iasio: auguri ad Aurora e Marcello Trovare la ‘casa’ giusta è un po’ come quando ci si innamora davvero: appena la si guarda, si capisce che è ‘quella’ giusta, ‘quella’ che ci accompagnerà per il resto della vita.
Gagliardi Immobiliare Via Tintoretto: venduto un bellissimo appartamento al 4° piano La famiglia Tilli in un momento dopo il rogito notarile insieme a Michele Baldassarro, consulente Gagliardi Immobiliare - Agenzia Porta Foggia. I momenti successivi all'incontro col notaio sono i più belli perchè rappresentano la conclusione di trattative durate mesi, in cui si sono instaurati rapporti che vanno al di là del rapporto cliente / agenzia. Si instaura un rapporto di fiducia basato sull'ascolto.
Gagliardi Immobiliare Porta Foggia: venduto appartamento Riuscire a vendere un immobile a volte non è facile. La nostra città non attraversa un momento particolarmente prospero e c'è una gran quantità di inveduto sul mercato. Dall'altro lato ci sono i tassi dei mutui che non sono stati mai così favorevoli agli acquirenti.
Gagliardi Immobiliare Baldassarre: venduto appartamento in via Terlizzi Gagliardi Immobiliare: venduto appartamento al primo piano a Porta Foggia composto da cucina, sala, 2 camere da letto e bagno. Annesso all'appartamento un terrazzo di proprietà.
Gagliardi Immobiliare Eugenia Inglese: Ho realizzato un SOGNO Bellissime le parole che Eugenia ha dedicato alla nostra agenzia ed in particolar modo a Michele Baldassarro. "Ho realizzato un sogno" le parole che più ci lasceranno un segno. Quello che resta del lavoro non sono i soldi, la casa, il mattone ma i rapporti umani. Auguri.
Pag 2 di 39 - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>

Presentato NUOVO palazzo a Porta Foggia

Gagliardi Immobiliare

Giovedì 30 maggio alle ore 20.00 si è tenuta presso l'agenzia immobiliare Gagliardi di Porta Foggia la conferenza stampa di presentazione di un progetto di qualificazione del quartiere di Porta Foggia. A breve inizierà la demolizione di un vecchio fabbricato in rovina che sorge di fronte alla scuola Lombardo Radice e verrà costruito un nuovo palazzo.

Il nuovo nuovo edificio nascerà a breve all’incrocio tra piazza Di Vagno, via Di Pierno e via Giovanni XXIII.

A moderare la serata Carla De Girolamo, attrice e conduttrice del programma Como’ in onda sull’emittente Telenorba.

“Si tratta di un progetto di riqualificazione del quartiere Porta Foggia” ha riferito Daniela Di Iasio dell’agenzia immobiliare Gagliardi.
“Questa sera vogliamo mostrare come una struttura caduta, in rovina, possa essere sostituita da un edificio moderno portando giovamento e nuova luce a tutto il quartiere.”

Danilo Tatta, imprenditore edile che ha sposato il progetto, ha riferito: “Dopo il palazzo “I 4 Archi” in via Vittorio Veneto, inizieremo a breve questa costruzione in uno delle zone più importanti della città, Porta Foggia, l’accesso principale di Lucera. Sarà un palazzo in classe A+ con tutte le migliori soluzioni tecniche esistenti.


L'architetto Antonio Marino, progettista del nuovo palazzo: “Insieme a mio figlio Gianluca non abbiamo semplicemente realizzato il progetto, ma abbiamo condotto preliminarmente uno studio per armonizzare il nuovo alla situazione preesistente. Ci troviamo di fronte ad una scuola affollatissima, un incrocio importante e non dimentichiamoci dell’Arco di Porta Foggia a pochi metri dal punto in cui sorgerà il palazzo. Per questo abbiamo privilegiato materiali che ben si armonizzassero con l’ambiente circostante”.

All'incontro con la stampa era presente anche il notaio Orfina Scrocco di Lucera: “Usciamo da un periodo di prolungata crisi economica che ha segnato la nostra città con conseguente perdita di popolazione e perdita di posti di lavoro. Questo nuovo palazzo, ma anche tutti i nuovi progetti che stanno nascendo a Lucera, possono fungere da volano per il rifiorire dell’edilizia privata che in prima battuta darà sicuramente lavoro a tanti addetti ai lavori, aziende edili, idraulici, elettricisti, ma che nella fase successiva coinvolgerà altri settori del tessuto cittadino”.

“Importante sottolineare l’importanza delle nuove norme sul risparmio energetico che verranno applicate a questi nuovi edifici. Maggior efficientamento energetico e tanto risparmio per i proprietari”.

Il Sindaco Antonio Tutolo, alla sua prima uscita pubblica dopo la recente riconferma a Palazzo Mozzagrugno ha dichiarato: “Sono qui in veste istituzionale per testimoniare la mia vicinanza tutte le persone e le aziende che investono sul territorio lucerino. In particolare devo fare il mio personale apprezzamento a Danilo Tatta che dopo il progetto realizzato in Via Vittorio Veneto ha intrapreso questa nuova avventura. Normalmente le persone iniziano da imprese facili e col passar del tempo aumentano la difficoltà del loro lavoro fino ad arrivare a realizzazioni sempre più complesse. Danilo Tatta ha cominciato dall’Everest, dalla situazione più difficile che poteva esserci a Lucera, il palazzo “I 4 Archi” in via Vittorio Veneto, in una strada trafficatissima, dove sorgeva un palazzo crollato anni fa. Sicuramente questo nuovo progetto sarà di più semplice realizzazione e lo ricompenserà di tutti gli sforzi fatti”.

“Il nostro è un quartiere affollato” ha precisato Don Luigi Di Condio, parroco della chiesa di San Giovanni Battista di Porta Foggia. “Sono contento che venga attuto questo progetto di riqualificazione di quest’angolo importante che si trova di fronte alla scuola Lombardo Radice. Verranno sistemati marciapiedi, immagino anche l’illuminazione pubblica, e quindi sarà meglio garantita la sicurezza delle centinaia dei nostri ragazzi che frequentano la scuola, che poi sono i ragazzi che vengono in chiesa, che vivono forse più di tutti il quartiere”.

E’ intervenuto alla conferenza stampa anche Pasquale Minafra, in rappresentanza del Comitato di Quartiere Porta Foggia. “Porta Foggia è la strada dello shopping di Lucera, piena di negozi, di vita. Questo nuovo edificio renderà disponibili nuovi spazi commerciali in un punto nevralgico della nostra città, e renderà vivibile nuovamente una zona del quartiere che fino ad ora era abbandonata e non utilizzata”.

















06/06/2019