NEWS
Notizie dal mondo immobiliare, rassegna stampa e iniziative




feedbackfeedback



Gagliardi Immobiliare Fa colpo il giardinaggio magico della zona chic di Lucera Si chiama Antonio Casiello, è un vero e proprio artista di mezz’età di Lucera. Difficile dare istruzioni in astratto e precise sull’arte di Antonio – per gli amici Tonino- che ogni giorno e da anni cura la sua piccola ‘oasi’, quella evergreen che giace a fine via Nicola Campanile, a Lucera due, e che lascia puntualmente a bocca aperta chiunque vi passi.
Gagliardi Immobiliare Cremeria Letteraria: maggio, un mese ricco di appuntamenti 15 – 21 – 26. Tre date da salvare sull’agenda personale per altrettante grandi serate organizzate da Cremeria Letteraria con la collaborazione di GAGLIARDI IMMOBILIARE presso la Cremeria al Duomo, in Piazza Duomo n. 18.
Gagliardi Immobiliare Nicola Dragani: mio cugino mi disse Due anni fa ho deciso di vendere un immobile ubicato a Lucera. Non abitando a Lucera e non conoscendo e non volendo rivolgermi ad agenzie a caso mi sono lasciato consigliare da un mio cugino lucerino..."vai da Gagliardi immobiliare" mi disse e cosi feci.
Gagliardi Immobiliare Hai un mutuo col tasso fisso al 5% o superiore? E’ l’ora della rinegoziazione o della surroga Chi ha sottoscritto un mutuo negli anni 2000 sta pagando rate decisamente più care rispetto a quelle che i nuovi mutui propongono. Ad esempio, chi nel 2002 ha stipulato un mutuo a tasso fisso, nella migliore delle ipotesi strappava in banca un tasso del 6,35%. Ora il costo del denaro è ai minimi storici, e i tassi dei mutui partono sotto il 2% per un variabile e addirittura sotto il 3% per i tassi fissi, record al ribasso di sempre.
Gagliardi Immobiliare La casa...un sogno che diventa realtà La casa è il sogno di tutti gli italiani e noi di Gagliardi Immobiliare facciamo i nostri migliori auguri a Michele, Stefania, Marco e Federica
Pag 9 di 26 - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>

Giuseppe Aufiero: "Storia della Conservatoria dei registri immobiliari di Lucera"

Gagliardi Immobiliare

L’Ufficio di Lucera venne aperto il 01 Aprile del 1809 (di sabato) alla presenza dell’allora Sindaco Onofrio Bonghi, dei decurioni del Comune e le autorità militari, con nomina a “Primo Conservatore” dell’avvocato lucerino Francesco Paolo Cassitto, padre del futuro primo senatore di Capitanata, Raffaele Cassitto.
La Conservatoria di Lucera per la sua vasta giurisdizione era di prima classe e la quindicesima di tutto il regno.
Con la nascita del Regno d’Italia (17 marzo 1861), l’Ufficio cambia la propria denominazione da “Conservazione a Conservatoria”, mantenendo intatte tutte le sue competenze. Bisogna attendere almeno un quinquennio (1866) per trovare atti con il sigillo di S.M. Vittorio Emanuele II°.
Della sua sede iniziale non si conosce esattamente l’ubicazione, anche se, nei locali dei frati minori conventuali (attuale piazza Tribunali), si ipotizza la presenza della nostra Conservatoria associata con l’archivio e la camera notarile.
Da fonte certa storica nel 1888, la Conservatoria era situata in corso Garibaldi al n.27 presso il palazzo De Peppo ora degli eredi del defunto Notaio Vincenzo Grasso, in seguito, dal 1924, nei locali laterali della Chiesa del Carmine. Dal 07.01.1971 in Via Maria De Peppo Serena n. 44.
Il 26 luglio 2012 è stata spostata nella nuova sede di via Vincenzo Scarano 145.
L’archivio della Conservatoria, composto da titoli e note, è uno scrigno prezioso, ricco di istrumenti, testamenti, convenzioni matrimoniali e tant’altro, non solo della città di Lucera ma di tutta la provincia di Foggia.
I fascicoli più antichi risalgono al 1866 dove si può apprezzare ed ammirare la maestria calligrafa pregevolissima dei “Notari”.
Si spera che questo Ufficio, con il suo immenso patrimonio, possa essere mantenuto a disposizione di tutta la collettività almeno per altri 200 anni.

Giuseppe AUFIERO



28/10/2017