NEWS
Notizie dal mondo immobiliare, rassegna stampa e iniziative




feedbackfeedback



Gagliardi Immobiliare Congratulazione al nostro Antonio Rongioletti Congratulazioni al nostro Antonio Rongioletti per la nuova operazione portata a termine. Nelle nostre agenzie di Porta Foggia e Via Federico II si va spesso dal Notaio. "La mia più grande soddisfazione" ha riferito Antonio "è vedere il sorriso sul volto dei clienti. Ti apre il cuore e ti ripaga di tanto lavoro".
Gagliardi Immobiliare Splendido piano rialzato in via La Cava Una scoperta inaspettata trasforma la visita di un piano rialzato nella scoperta di uno dolcissimo cagnolino che ci ha tenuto compagnia per tutto il tempo: il suo nome è Cioppy
Gagliardi Immobiliare Antonio Lembo: vi presento un appartamento interessante In Zona Ospedale c'è un appartamento angolare al primo piano. Molto luminoso e spazioso. Il prezzo è 125.000 € compreso il garage a piano terra e una cantina.
Gagliardi Immobiliare Lucera in festa per il Giro d'Italia Una Lucera tirata a lucido accoglie i corridori della 6° tappa del Giro d'Italia 2019 che da Cassino porta a San Giovanni Rotondo. Giovedì 16 maggio 2019 sarà ricordato per la festosa caravona del "Giro" che è transitata per le vie della nostra città accolta da una marea umana. Le telecamere della Rai hanno ripreso l'intero passaggio dando ampio risalto alla storia di Lucera.
Gagliardi Immobiliare Lavorare fuori regione ma comprare casa a Lucera Il legame con la città natale non si recide mai completamente...e questa coppia ha voluto rinsaldarlo ancora di più acquistando una casa a Lucera. Lavorano fuori regione ma genitori e parenti sono ancora nel centro dauno.
Pag 9 di 39 - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>

Lucera: una città in naftalina?

Gagliardi Immobiliare

Visita la nostra Pagina Facebook

Il valore del cambiamento e dell’innovazione per la valorizzazione di un territorio.
L’esempio dello Skywalk costruito negli States dagli indiani Hualapai.

Nei primi anni 2000, gli Indiani Hualapai, pur di cercare di risolvere alcuni problemi che affliggevano la popolazione, idearono una struttura grandiosa e innovativa nel loro territorio, l'Arizona, ancora oggi considerato sacro dai nativi.

Era il 20 Marzo 2007 quando gli Hualapai videro realizzati i loro sogni: una piattaforma, completamente trasparente, da cui ammirare lo splendido scenario del Grand Canyon, da allora in poi denominato Skywalk.

A prescindere dalle considerazioni sulla natura dell'idea, geniale, di questi Indiani, bisogna valutare l'aspetto esclusivo, nel vero senso del termine, della piattaforma, delimitata in un preciso punto del Grand Canyon, che, come sappiamo, spazia in diversi territori statunitensi. Ciò significa che ora l' area in cui sorge lo Skywalk, precisamente in Arizona, costituisce una attrattiva diversa e ben più incisiva, distinguendosi nettamente rispetto alle altre zone di interesse.

E' fatto assodato infatti che da quel Marzo 2007 chiunque decida di visitare il Grand Canyon verrà attratto irresistibilmente dalla piattaforma in cristallo, che permette a chiunque di avere la sensazione di volare tra quegli scenari mozzafiato.

Tanto di cappello, quindi, all'iniziativa degli Indiani Hualapai, che hanno letteralmente 'preso' il loro territorio, già decisamente fiorente sotto il profilo del turismo, e hanno saputo dargli un'ulteriore spinta, caratterizzandolo e distinguendolo ulteriormente.

La domanda è, quindi, come mai un territorio che gode già di fama smisurata viene continuamente valorizzato, e spesso siti di valore geologico, architettonico o storico vengono invece miseramente abbandonati ai loro destini?


Visita la nostra Pagina Facebook



29/08/2015