NEWS
Notizie dal mondo immobiliare, rassegna stampa e iniziative




feedbackfeedback



Gagliardi Immobiliare Antonio Rongioletti: torna la voglia di investire a Lucera Nuova compravendita dell'agenzia Gagliardi a Lucera. I tassi bassi dei mutui stanno dando un po' di respiro all'Italia e anche alla nostra città.
Gagliardi Immobiliare Architetto Altobelli: il rumore negli edifici si può vincere La maggior parte dei contrasti che nascono in un edificio sono dovuti al RUMORE. Rumore di scarpe, gioco di bambini, rumore nelle ore notturne che esaspera la vita di chi abita al piano inferiore. Antonio Lembo dell'agenzia immobiliare Gagliardi ha incontrato l'architetto Carmine Altobelli di Lucera per capire se esistano mezzi per combattere i rumori all'interno degli edifici.
Gagliardi Immobiliare Via Amendola: venduta soluzione indipendente Compravenduta una soluzione indipendente con terrazzo in centro storico, completamente ristrutturata.
Gagliardi Immobiliare Splendido appartamento in via Giovanni XXIII In via Giovanni XXIII venduto uno splendido appartamento al 1° piano di 120 mq. Posto a Porta Foggia, il quartiere più vivo commercialmente di Lucera, l'appartamento è sito in una palazzina semi-indipendente composta da soltanto due unità immobiliari.
Gagliardi Immobiliare Andrea Postorino: Never give up, non mollare mai " È stata lunga, difficile, complicata ed a tratti impossibile. Ma il filosofo dice che il cavallo vincente si vede sulla lunga distanza. Ed infatti la disponibilità e la professionalità che ho riscontrato hanno permesso di gestire qualunque problematica risolvendola solo in positivo. Un grazie all’agenzia tutta.... “Never give up” non è mai stato più vero! "
Pag 4 di 39 - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>

Lucera: una città in naftalina?

Gagliardi Immobiliare

Visita la nostra Pagina Facebook

Il valore del cambiamento e dell’innovazione per la valorizzazione di un territorio.
L’esempio dello Skywalk costruito negli States dagli indiani Hualapai.

Nei primi anni 2000, gli Indiani Hualapai, pur di cercare di risolvere alcuni problemi che affliggevano la popolazione, idearono una struttura grandiosa e innovativa nel loro territorio, l'Arizona, ancora oggi considerato sacro dai nativi.

Era il 20 Marzo 2007 quando gli Hualapai videro realizzati i loro sogni: una piattaforma, completamente trasparente, da cui ammirare lo splendido scenario del Grand Canyon, da allora in poi denominato Skywalk.

A prescindere dalle considerazioni sulla natura dell'idea, geniale, di questi Indiani, bisogna valutare l'aspetto esclusivo, nel vero senso del termine, della piattaforma, delimitata in un preciso punto del Grand Canyon, che, come sappiamo, spazia in diversi territori statunitensi. Ciò significa che ora l' area in cui sorge lo Skywalk, precisamente in Arizona, costituisce una attrattiva diversa e ben più incisiva, distinguendosi nettamente rispetto alle altre zone di interesse.

E' fatto assodato infatti che da quel Marzo 2007 chiunque decida di visitare il Grand Canyon verrà attratto irresistibilmente dalla piattaforma in cristallo, che permette a chiunque di avere la sensazione di volare tra quegli scenari mozzafiato.

Tanto di cappello, quindi, all'iniziativa degli Indiani Hualapai, che hanno letteralmente 'preso' il loro territorio, già decisamente fiorente sotto il profilo del turismo, e hanno saputo dargli un'ulteriore spinta, caratterizzandolo e distinguendolo ulteriormente.

La domanda è, quindi, come mai un territorio che gode già di fama smisurata viene continuamente valorizzato, e spesso siti di valore geologico, architettonico o storico vengono invece miseramente abbandonati ai loro destini?


Visita la nostra Pagina Facebook



29/08/2015