NEWS
Notizie dal mondo immobiliare, rassegna stampa e iniziative




feedbackfeedback



Gagliardi Immobiliare Via Po: compravenduto appartamento con box "E' doveroso da parte nostra ringraziarvi per l'impegno, l'onestà e l'alta professionalita'. Sono virtù quasi scomparse ai tempi che attraversiamo" Bellissime le parole dedicate da "Mary, Carlo e Mimi" a Michele Baldassarro di Gagliardi Immobiliare.
Gagliardi Immobiliare Via XXIV Maggio: venduto un bel 1° piano con giardino Gagliardi Immobiliare: Venduto appartamento posto al primo piano composto da cucina, sala, 2 camere da letto e bagno in via XXIV Maggio, zona pezza del lago. Annesso all'appartamento c'era un giardino di circa 60 mq.
IN VENDITA DA QUALCHE GIORNO con la nostra agenzia un piano rialzato nella stessa zona, con 3 camere da letto e giardino.
Gagliardi Immobiliare Grano? come sta andando la raccolta? Lucera è posta al centro del tavoliere delle Puglie e la sua ricchezza è dovuta in parte al grano. Michele Baldassarro ha iniziato un giro di opinioni tra gli agricoltori lucerini per e oggi ha incontrato l'imprenditore agricolo Felice Sassi, secondo cui la la raccolta di grano di questo 2019 è di qualità medio - alta.
Gagliardi Immobiliare Gagliardi Immobiliare: questa sera sarà Festa della Musica a Lucera Questa sera si svolgerà la terza edizione della Festa della Musica, che vedrà esibirsi 20 artisti per le strade del centro storico di Lucera. In qualità di sponsor della manifestazione abbiamo incontrato Giuseppe Toziano e Veronica La Rotonna, organizzatori infaticabili dell'evento.
Gagliardi Immobiliare Apre PennyMarket a Lucera In via Montesanto, una parallela di viale Ferrovia, in zona 167, sono iniziati i lavori per la costruzione di un nuovo supermercato. Si tratta della catena PennyMarket. Sorgerà al posto dei capannoni dell'azienda Marmi Gagliardi....l'apertura a inizio 2020
Pag 6 di 39 - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>

Hai un mutuo col tasso fisso al 5% o superiore? E’ l’ora della rinegoziazione o della surroga

Gagliardi Immobiliare

Chi ha sottoscritto un mutuo negli anni 2000 sta pagando rate decisamente più care rispetto a quelle che i nuovi mutui propongono.
Ad esempio, chi nel 2002 ha stipulato un mutuo a tasso fisso, nella migliore delle ipotesi strappava in banca un tasso del 6,35%.
Nel 2003 i tassi sono scesi intorno al 5,5%, per risalire al 5,8% nel 2004.
Ora il costo del denaro è ai minimi storici, e i tassi dei mutui partono sotto il 2% per un variabile e addirittura sotto il 3% per i tassi fissi, record al ribasso di sempre.

Cosa fare allora?
Il mutuatario ha a disposizione due strumenti:
- Il primo è la “Rinegoziazione”, ossia l’operazione con la quale è possibile chiedere alla propria Banca la revisione delle condizioni dei vecchi mutui gravati da tassi fissi eccessivamente elevati, sostituendo il nuovo tasso sotto al 3% a quello “bloccato” al momento della stipula.
- Il secondo strumento a vantaggio del consumatore è la surroga.
La surroga o portabilità del mutuo è la procedura introdotta dalla l. 40/2007, nota come Legge Bersani. La surrogazione permette di trasferire a costo zero il proprio mutuo da una banca a un'altra modificando i parametri del mutuo stesso (durata, tasso) senza però variare il debito residuo, rendendo così conveniente la sostituzione del vecchio mutuo col nuovo.

Come si valuta la convenienza?
Naturalmente una valutazione della convenienza di una soluzione piuttosto che l'altra dipende anche e soprattutto dalla durata del mutuo e dal capitale residuo.
Ad esempio, chi nel 2005 ha stipulato un mutuo a 10 anni è praticamente giunto al capolinea, e non ha un margine di risparmio che giustifichi un cambio di rotta. Ma a coloro cui manca ancora qualche anno (mutui a 25 o 30 anni) e una buona fetta di capitale da restituire, il risparmio è nell’ordine delle decine di migliaia di euro.



25/04/2015