NEWS
Notizie dal mondo immobiliare, rassegna stampa e iniziative




feedbackfeedback



Gagliardi Immobiliare Agenzia Gagliardi Centro: venduto apparamento in via Viglione Nelle vicinanze dell'Ospedale VENDUTO appartamento di circa 100 mq con 2 camere, sala e cucina. Molto luminoso, si caratterizzava per la grande veranda posta in corrispondenza della zona giorno.
Gagliardi Immobiliare Antonio Rongioletti: torna la voglia di investire a Lucera Nuova compravendita dell'agenzia Gagliardi a Lucera. I tassi bassi dei mutui stanno dando un po' di respiro all'Italia e anche alla nostra città.
Gagliardi Immobiliare Architetto Altobelli: il rumore negli edifici si può vincere La maggior parte dei contrasti che nascono in un edificio sono dovuti al RUMORE. Rumore di scarpe, gioco di bambini, rumore nelle ore notturne che esaspera la vita di chi abita al piano inferiore. Antonio Lembo dell'agenzia immobiliare Gagliardi ha incontrato l'architetto Carmine Altobelli di Lucera per capire se esistano mezzi per combattere i rumori all'interno degli edifici.
Gagliardi Immobiliare Via Amendola: venduta soluzione indipendente Compravenduta una soluzione indipendente con terrazzo in centro storico, completamente ristrutturata.
Gagliardi Immobiliare Splendido appartamento in via Giovanni XXIII In via Giovanni XXIII venduto uno splendido appartamento al 1° piano di 120 mq. Posto a Porta Foggia, il quartiere più vivo commercialmente di Lucera, l'appartamento è sito in una palazzina semi-indipendente composta da soltanto due unità immobiliari.
Pag 4 di 39 - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>

Hai un mutuo col tasso fisso al 5% o superiore? E’ l’ora della rinegoziazione o della surroga

Gagliardi Immobiliare

Chi ha sottoscritto un mutuo negli anni 2000 sta pagando rate decisamente più care rispetto a quelle che i nuovi mutui propongono.
Ad esempio, chi nel 2002 ha stipulato un mutuo a tasso fisso, nella migliore delle ipotesi strappava in banca un tasso del 6,35%.
Nel 2003 i tassi sono scesi intorno al 5,5%, per risalire al 5,8% nel 2004.
Ora il costo del denaro è ai minimi storici, e i tassi dei mutui partono sotto il 2% per un variabile e addirittura sotto il 3% per i tassi fissi, record al ribasso di sempre.

Cosa fare allora?
Il mutuatario ha a disposizione due strumenti:
- Il primo è la “Rinegoziazione”, ossia l’operazione con la quale è possibile chiedere alla propria Banca la revisione delle condizioni dei vecchi mutui gravati da tassi fissi eccessivamente elevati, sostituendo il nuovo tasso sotto al 3% a quello “bloccato” al momento della stipula.
- Il secondo strumento a vantaggio del consumatore è la surroga.
La surroga o portabilità del mutuo è la procedura introdotta dalla l. 40/2007, nota come Legge Bersani. La surrogazione permette di trasferire a costo zero il proprio mutuo da una banca a un'altra modificando i parametri del mutuo stesso (durata, tasso) senza però variare il debito residuo, rendendo così conveniente la sostituzione del vecchio mutuo col nuovo.

Come si valuta la convenienza?
Naturalmente una valutazione della convenienza di una soluzione piuttosto che l'altra dipende anche e soprattutto dalla durata del mutuo e dal capitale residuo.
Ad esempio, chi nel 2005 ha stipulato un mutuo a 10 anni è praticamente giunto al capolinea, e non ha un margine di risparmio che giustifichi un cambio di rotta. Ma a coloro cui manca ancora qualche anno (mutui a 25 o 30 anni) e una buona fetta di capitale da restituire, il risparmio è nell’ordine delle decine di migliaia di euro.



25/04/2015